sabato 24 settembre 2011

donne vincitrici nella ricerca

TipiTosti

Alessandra Fierabracci,, di Volterra, ha vinto il premio alle donne  European Union Women Inventors & Innovators Awards, assegnato da una giuria di esperti internazionali  a Reykjavik.
Associazione Italiana Donne Inventrici ed Innovatrici (ITWIIN) l'aveva nominata come candidata a seguito del Concorso di Bari che si è tenuto a giugno dell’anno scorso
Ha conseguito il Premio Migliore inventrice Europea Categoria ‘Education’ a seguito dei risultati degli studi condotti sulla patogenesi del diabete di Tipo 1.
Il diabete di Tipo 1 è una patologia ‘autoimmune’, in cui il sistema immune, deputato a proteggere il nostro organismo dagli agenti esterni, ‘erroneamente’ aggredisce le cellule beta delle isole pancreatiche, che producono insulina. Sebbene il paziente diabetico abbia in circolo autoanticorpi diretti contro proteine delle isole, utilizzati attualmente come marcatori di predizione dell’ insorgenza della malattia nel periodo prediabetico, si ritiene che i linfociti T autoreattivi siano i ‘reali’ aggressori della cellula beta.
ha ottenuto all’ allestimento di un metodo di laboratorio ed alla progettazione di un ‘kit’, che porta alla identificazione di linfociti T autoreattivi nei confronti della proteina GAD 65 nel sangue periferico. Questo è oggetto di un Brevetto Europeo, che le è stato rilasciato nel 2010
Posta un commento
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001